Migliori bot e strumenti di automazione di LinkedIn

best linkedin bots

We may earn a commission when you buy using our links.

Quando si tratta di portare te stesso o il tuo marchio su LinkedIn, dovrai avere sempre qualcuno al tuo fianco per aggiornare il tuo feed.

Fare tutto ciò da soli può essere un processo faticoso e dispendioso in termini di tempo, ecco perché ci sono numerosi robot là fuori che sono creati appositamente per aiutarti con le tue esigenze di sensibilizzazione e marketing su LinkedIn.

Tra le altre cose, un bot di LinkedIn invierà automaticamente richieste di connessione per tuo conto a potenziali contatti, espandendo il numero di lead e aiutando notevolmente le tue campagne di sensibilizzazione.

Questo articolo ti spiegherà alcuni di quelli che considero i migliori bot di LinkedIn su cui puoi attualmente mettere le mani sul mercato in questo momento. Ti darò anche un’idea di come utilizzare detti bot nelle tue campagne di marketing e come combinarli correttamente con la tua personalizzazione per i migliori risultati. Puoi anche trovare informazioni sui bot di LinkedIn e sugli strumenti di automazione su Reddit e Quora se hai bisogno di ulteriori suggerimenti.

1. Migliori bot e strumenti di automazione di LinkedIn nel 2021

1.1 Dux-Soup – Il miglior bot di LinkedIn

1. Dux-Soup LinkedIn Bot

Dux-Soup (ww.dux-soup.com) è un eccellente bot di automazione di LinkedIn che ha guadagnato molta reputazione per dare la priorità alla sicurezza del tuo account sopra ogni altra cosa.

Dispone anche di una funzione preferita dai fan, che è la capacità di generare continuamente nuovi lead sia per il tuo profilo che per il tuo marchio. Ottenere nuovi contatti è forse uno degli aspetti più impegnativi di LinkedIn a causa della forte concorrenza che vi si svolge.

Il bot ha già un seguito fedele, la maggior parte dei quali lo troverai online. Possono aiutarti con numerosi aspetti del bot.

In conclusione, avere un profilo LinkedIn organizzato è essenziale per stabilire relazioni commerciali potenzialmente fruttuose. Quindi, non avere un bot può essere piuttosto problematico in quanto finirai per connetterti con gli stessi profili più e più volte.

Dux-Soup ha tre piani:

  • Starter, che è un piano gratuito che offre funzionalità di base.
  • Professional, che costa $ 14,99 per utente al mese e offre tutte le funzionalità del bot tranne il follow-up automatico e l’integrazione del flusso di lavoro.
  • Turbo, che costa $ 55 per utente al mese e offre tutto ciò che Dux-Soup ha da offrire, inclusi gli strumenti progettati per collegare i tuoi sistemi di lead generation.

Dux-Soup

1.2 Zopto – Il miglior lead bot di LinkedIn

2. Zopto LinkedIn Automation Tool

Zopto (www.zopto.com) è un altro bot con una grande reputazione alle spalle, quindi perché è una delle scelte più popolari tra gli utenti di LinkedIn. È un sistema automatizzato basato su cloud che può aiutarti a far crescere in modo esponenziale il tuo profilo LinkedIn.

Una volta che il tuo account Zopto è attivo, puoi inserire tutte le informazioni necessarie per determinare il tuo pubblico di destinazione e lui farà il resto.

Questo software ti aiuterà a trovare potenziali clienti paganti, aumentando sia le tue entrate che la tua reputazione online. Quindi, se prendi sul serio il tuo LinkedIn e vuoi stabilire connessioni con aziende che la pensano allo stesso modo, prova Zopto.

Una cosa da tenere a mente, però, è che Zopto è un po’ più costoso del resto dei nostri consigli. Zopto ha tre piani:

  • Personal, che costa $ 215 al mese per un utente.
  • Grow, che include due account e il dashboard dell’agenzia e costa $ 395 al mese.
  • Agency, che include cinque account e il dashboard dell’agenzia e costa $ 895 al mese.

Zopto

1.3 Meet Alfred – Ottimo bot di automazione di Linkedin

3. Meet Alfred Linkedin Automation Bot

Oltre ad essere uno dei migliori strumenti di automazione di LinkedIn in circolazione, Meet Alfred (www.meetalfred.com) è anche una delle opzioni più convenienti del gruppo. In altre parole, non andrai duro con il tuo portafoglio per un migliore marketing e coinvolgimento nel tuo account LinkedIn.

Il bot può aiutarti a trovare tutti i diversi tipi di profili che potresti cercare mentre ti concentri sugli aspetti più importanti della tua attività.

Tutto ciò di cui ha bisogno è una serie di parole chiave che lo aiutino a restringere il numero di profili che potrebbero essere interessati a connettersi con te, e il resto è storia, il tutto a un prezzo accessibile.

Meet Alfred offre due piani, entrambi abbastanza convenienti:

  • Essential, che offre le funzionalità di base dello strumento e costa $ 49 al mese.
  • Advanced, che includeva le funzionalità avanzate di Meet Alfred e costa $ 89 al mese per il primo utente e $ 59 al mese per i seguenti utenti.

Meet Alfred

1.4 Jarvee

4. Jarvee LinkedIn Bot

Se stai cercando un modo per far crescere non solo il tuo account LinkedIn ma anche i tuoi altri account sui social media, allora Jarvee è la strada giusta. Sono stati uno dei primi servizi bot sul mercato, che di conseguenza li ha resi molto popolari.

L’unico “inconveniente” del bot LinkedIn di Jarvee è il fatto che funziona solo su Windows. Tuttavia, ha una dashboard sofisticata ma chiara che include tutte le funzionalità essenziali di cui avrai bisogno per costruire una buona strategia LinkedIn.

  mSpy recensioni

Nel caso in cui riscontri problemi con la loro dashboard, hanno realizzato alcuni fantastici tutorial video che puoi trovare sul loro sito web.

Jarvee ha due piani, con l’unica differenza che è il numero di account LinkedIn che puoi utilizzare:

  • Starter, che include 10 account LinkedIn e costa $ 9,95 al mese.
  • Regular, che include 30 account LinkedIn e costa $ 19,95 al mese.

Vale la pena notare che entrambi i piani includono una prova gratuita di 5 giorni.

Jarvee

1.5 Lead Connect

5. LeadConnect LinkedIn Automation Tool

È piuttosto difficile fare bene per te stesso nel mondo degli strumenti di automazione di LinkedIn, soprattutto se sei arrivato tardi sulla scena. Tuttavia, Lead Connect è diventato rapidamente grande grazie al suo ottimo approccio e al suo bot ricco di funzionalità.

Possono aiutarti a portare numerosi clienti sul tuo account, migliorando notevolmente la tua attività di conseguenza. Lead Connect ha anche una funzione di follow-up che può aiutarti notevolmente a trasformare i visitatori del tuo account in potenziali clienti.

Lead Connect ha tre piani:

  • Professional, che include 30 inviti e 90 crediti di messaggi al giorno e costa $ 25,95 al mese.
  • Grow, che include 60 inviti e 180 crediti di messaggi al giorno e costa $ 45,95 al mese.
  • Ultimate, che include 100 inviti e 300 crediti di messaggi al giorno e costa $ 85,95 al mese.

Lead Connect

1.6 Expandi – Ottimo bot di automazione di Linkedin

6. Expandi LinkedIn Automation Tool

Se quello che stai cercando è uno strumento di automazione LinkedIn sicuro e affidabile, guarda oltre Expandi. Il loro bot è semplicissimo da configurare ed è sempre in esecuzione sul desktop finché è acceso. Ti offrono anche la possibilità di utilizzare Webhooks, rendendo super facile l’integrazione di Expandi nel tuo processo di generazione di lead.

Ti offrono anche una casella di posta intelligente che puoi utilizzare per aumentare il coinvolgimento dei tuoi clienti per assicurarti di non perdere mai più l’opportunità di innescare una conversazione con un potenziale cliente.

Infine, Expandi include numerose funzionalità aggiuntive che puoi mettere in pratica con il loro piano premium che costa $ 99 al mese per account.

Expandi

1.7 Somiibo

7. Somiibo Linkedin Automation Bot

Somiibo è dotato di tutte le funzionalità di base che ti aspetteresti di trovare in un bot di LinkedIn, facendole sembrare il tuo servizio di base quotidiano. Tuttavia, sono lontani dall’essere così. Sebbene sia innegabile che il loro bot sia di base, è comunque fantastico per esserlo.

In altre parole, Somiibo offre qualità rispetto alla quantità, in termini di funzionalità. Possono aiutarti a trovare tutte quelle connessioni che potresti cercare su LinkedIn e tutto ciò che devi fare è inserire la giusta combinazione di parole chiave.

Il prezzo di Somiibo si basa su moduli e sessioni (account) e ha due piani:

  • Basic, che è gratuito e comprende due moduli e due sessioni (dovrai fare i conti con gli annunci in-app).
  • Premium, che costa $ 14,95 al mese e include tutte le funzionalità di Somiibo, nonché moduli illimitati e fino a 30 sessioni.

Somiibo

1.8 LinkedProspect

8. LinkedProspect Linkedin Tool

Le persone dietro LinkedProspect affermano di poterti aiutare a identificare con precisione il tuo pubblico di destinazione in modo che nessuna delle tue reti sia casuale. Possono anche aiutarti a scrivere messaggi mirati in modo da coinvolgere le persone, generando come risultato lead migliori per il tuo marchio.

Puoi anche ottimizzare il tuo profilo in modo da raggiungere il maggior numero possibile di nuove persone, tutte all’interno del tuo pubblico mirato, ovviamente. LinkedProspect è piuttosto lo strumento di automazione, quindi perché è arrivato nella mia lista in primo luogo.

I prezzi di LinkedProspect sono personalizzati in base alle tue esigenze, quindi assicurati di inviare loro un messaggio se sei interessato al loro servizio.

LinkedProspect

1.9 SocialPilot

9. SocialPilot LinkedIn Automation Tool

Se sei interessato a mantenere attivo il tuo account senza perdere ore ogni giorno su LinkedIn, allora dovresti dare un’occhiata a SocialPilot.

SocialPilot è uno strumento di automazione di LinkedIn che ti consente di pianificare i post in anticipo in modo che tu possa (sembrare) essere presente quando il tuo pubblico è online.

Lo strumento ha tre piani:

  • Professional, che include 25 account e un membro del team e costa $ 30 al mese.
  • Small Team, che include 50 account e cinque membri del team e costa $ 50 al mese.
  • Agency, che include 100 account e dieci membri del team e costa $ 100 al mese.

Puoi testare SocialPilot utilizzando la loro prova gratuita di 14 giorni.

SocialPilot

1.10 We-Connect

10. We-Connect LinkedIn Bot

We-Connect è un bot LinkedIn basato su cloud che può aiutarti a generare nuove connessioni e lead in modo efficiente e sicuro.

Il più grande vantaggio di questo bot è la sua semplicità. Lo strumento è abbastanza semplice da usare e il suo prezzo è semplicissimo, in quanto costa $ 49 per utente al mese.

We-Connect

2. Che cos’è un bot di LinkedIn?

Quando LinkedIn ha iniziato a prosperare, era il modo ideale per trovare o essere trovati dai tuoi potenziali datori di lavoro. Oggi si è evoluto in molto di più. Ad esempio, è diventata una piattaforma affidabile per la creazione di relazioni B2B.

In altre parole, può aiutarti non solo a creare un marchio da zero, ma anche a promuoverlo e a cercare potenziali relazioni commerciali che possano aiutarti a farlo crescere ulteriormente. Tutto questo viene fatto all’interno di confini professionali, a differenza di altri siti di social media come Facebook o Instagram, cosa che è piuttosto apprezzabile date le circostanze.

  Migliori Bot Instagram

Tuttavia, connettersi con ogni persona di cui potresti aver bisogno nella tua attività può essere un compito piuttosto noioso.

Entra negli strumenti di automazione di LinkedIn.

I bot e gli strumenti di automazione di LinkedIn ti forniscono un sistema automatizzato che può aiutarti a connetterti con centinaia, se non migliaia, di persone adatte alle tue esigenze.

Ora, ti starai chiedendo, in primo luogo come fa un bot a sapere con chi avviare una connessione?

Bene, i bot di LinkedIn ti danno la possibilità di selezionare categorie specifiche come industrie, località, gruppi, fasce d’età, background educativo, ecc. Tali informazioni possono aiutarti a stabilire parametri per il processo di ricerca del bot, restringendo il numero di connessioni a quelle che meglio si adatta alle tue esigenze.

3. Come creare un imbuto di marketing per i bot di LinkedIn?

Come nel caso di qualsiasi altro canale di marketing, i bot di LinkedIn hanno bisogno di una canalizzazione di marketing per svolgere correttamente il loro lavoro. Ciò include stabilire una connessione, ottenere trazione e fornire conversioni.

Un funnel inizia con un messaggio di connessione e, una volta accettato, seguirà una serie di messaggi che spiegano chi sei e cosa vuoi.

3.1 Messaggio di connessione

Questo messaggio funge da introduzione. In altre parole, stabilisce lo standard sia per la qualità che per il risultato del tuo funnel. Devi sviluppare connessioni preziose che si basano sia sulla fiducia che sul valore. Ecco perché è essenziale avere un messaggio di connessione personalizzato e ben scritto.

Qualsiasi messaggio dall’aspetto standard sembrerà spam e verrà sicuramente ignorato di conseguenza. Evitare questo è più facile di quanto pensi. Il trucco più antico del libro è evidenziare le cose comuni tra di voi (gruppo, settore, connessioni reciproche, ecc.), quindi indicare brevemente il motivo della richiesta di connessione.

3.2 Messaggio di accettazione

Ok, hanno accettato la tua richiesta. Questo è il progresso. Il tuo obiettivo ora dovrebbe essere quello di avviare il dialogo affermando te stesso o il tuo marchio come qualcosa di valore. In altre parole, devi esaminare rapidamente chi sei e le cose che fai e perché sei bravo a farle. Tuttavia, non essere aggressivo in quanto ciò potrebbe disattivarli.

3.3 Primo messaggio di follow-up

Si spera che a questo punto tu sia riuscito a innescare una conversazione con il tuo primo messaggio, ma se non è così, allora questa è la tua unica possibilità per lasciare un’impressione duratura. Personalizza accuratamente questo messaggio per dare al tuo contatto una buona idea di chi sei e cosa vuoi.

Il tuo obiettivo con questo messaggio dovrebbe essere quello di mostrare che comprendi i loro punti deboli e il valore che fornirai loro.

3.4 Secondo messaggio di follow-up

A questo punto, sei riuscito a mostrare i loro principali punti deboli e come sei la persona giusta per affrontarli. Ora è il momento di dimostrare come questo sia il caso. Un modo per farlo è optare per un approccio di vendita graduale dimostrando che puoi fornire loro i servizi di cui avranno bisogno per raggiungere i loro obiettivi.

Un modo efficace per farlo è fornire casi di studio ai clienti poiché mostrano i progressi che derivano dai tuoi servizi. Un’altra grande aggiunta sarebbero alcuni collegamenti ai post del tuo blog, alle pagine dei servizi e altro ancora.

3.5 Terzo messaggio di follow-up

Questo messaggio è il più decisivo. E per questo motivo, non vuoi sembrare un po ‘infestante o decisamente aggressivo.

Il tuo obiettivo con questo messaggio dovrebbe essere lo spostamento della conversazione da LinkedIn a un luogo che abbia un approccio più orientato al business.

Questo è facile da ottenere se sono spesso in contatto con te. Tuttavia, se non è ancora così, probabilmente devi fare un lavoro migliore per fornire un buon passo di vendita nel messaggio precedente.

Se non riesci a ottenere una conversione, prova a passare ad altri metodi di comunicazione a seconda della situazione, come un’e-mail fredda. In caso di insuccesso, sposta la tua attenzione sullo stabilire altre connessioni.

4. Bot di LinkedIn e strumenti di automazione – Domande frequenti

4.1 Come posso utilizzare un bot di LinkedIn in modo sicuro?

Qualsiasi buona azienda di automazione di LinkedIn si assicurerà di fornire qualcosa che si concentri sulla qualità rispetto alla quantità. In altre parole, ti aiuteranno a trovare buoni collegamenti che, si spera, si trasformeranno in contatti reali.

Ecco alcuni suggerimenti per garantire che la tua campagna di automazione vada nel modo più sicuro possibile:

Assicurati che la tua crescita sia in linea con le tue connessioni stabilite

Uno dei modi migliori per utilizzare uno strumento di automazione di LinkedIn è adottare la strategia della crescita della connessione composta. Questo è quando scegli quante connessioni sei disposto a fare in futuro in base a quante connessioni hai già.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia già un numero decente di connessioni a tuo nome. Sembrerebbe molto naturale continuare a ottenere più connessioni che si collegano a te.

  Come ottenere 1k follower su Instagram in 5 minuti

Tuttavia, se la comunità che ti circonda è piccola, ottenere un’improvvisa ondata di follower e connessioni sembrerebbe molto sospetto, portando le persone a evitarti invece di raggiungerti.

Fai attenzione alle restrizioni dell’account

Prima di impegnarsi in un bot di LinkedIn, assicurati che l’azienda sappia cosa sta facendo in termini di sicurezza per evitare una restrizione permanente dell’account. LinkedIn ha potenziato la sicurezza e le restrizioni permanenti dell’account per le persone che utilizzano i bot, il che ha portato numerosi utenti a ridimensionare la propria attività.

In altre parole, devi tenere d’occhio l’algoritmo di LinkedIn per assicurarti che la tua attività rientri nei loro T&C.

Ancora una volta, la qualità sulla quantità. Si è tentati di voler crescere rapidamente all’inizio, ma un ritmo lento e costante è la strada da percorrere. Questo ti mette in buoni rapporti sia con le tue potenziali connessioni che con LinkedIn stesso.

Assicurati che il tuo bot imiti il ​​comportamento umano

I migliori bot di LinkedIn in circolazione sono quelli che imitano da vicino il comportamento umano. E mentre questo sembra un approccio molto ovvio, in realtà ci sono molte aziende là fuori che non lo fanno. Invece, forniscono solo i potenziamenti extra di cui i loro clienti hanno bisogno.

Tuttavia, abbiamo già stabilito che l’aspetto naturale è la strada da percorrere. Quindi, devi assicurarti che il bot che stai usando stia imitando da vicino il modo in cui un umano farebbe il lavoro. Un modo per farlo è tenere d’occhio il tempo di crescita. Ad esempio, non avrebbe senso far crescere le tue connessioni alle 3 del mattino.

4.2 A chi dovrei rivolgermi su LinkedIn?

Non esiste davvero un approccio “standard” quando si tratta di scegliere a chi rivolgersi con i messaggi dei bot di LinkedIn semplicemente perché l’intero processo dovrebbe essere basato esclusivamente sulle tue esigenze.

Prima di stabilire i parametri di ricerca delle connessioni dei tuoi bot, devi prima avere un’idea chiara di ciò che stai cercando di ottenere. La maggior parte dei bot di LinkedIn offre una gamma di impostazioni di filtro per aiutare in questo, come il settore, la fascia di età, le dimensioni dell’azienda, la posizione, ecc.

Tali informazioni ti aiuteranno a creare uno o più imbuti di marketing che si rivolgono a gruppi specifici di persone che ritieni apprezzeranno il tuo approccio aziendale e i tuoi servizi.

Stabilire connessioni con migliaia di persone adatte migliorerà notevolmente le tue possibilità di conversione rispetto a e-mail fredde o chiamate a persone che spesso non sono affatto interessate a ciò che offri.

4.3 Come posso ottimizzare la mia campagna Bot LinkedIn per le conversioni?

Non aspettarti che i tuoi sforzi di marketing funzionino bene al primo tentativo, soprattutto se ti rivolgi a un vasto pubblico utilizzando un bot di LinkedIn che non offre molte variabili. Pertanto, dovrai tenere d’occhio la tua campagna e ottimizzarla ogni volta che è necessario per ottenere l’accettazione della connessione e, infine, le conversioni.

I tre fattori chiave da considerare quando si tratta di ottimizzazione sono il targeting, il budget e la messaggistica.

Targeting:

Se la tua campagna non sta andando bene per quanto riguarda la qualità dei lead che ottieni, probabilmente è perché il tuo targeting è leggermente sbagliato o non hai valutato correttamente le tue esigenze. Non fraintendermi, e questo non significa necessariamente che tu non sia a conoscenza del tuo cliente ideale. Significa solo che le connessioni che stai stabilendo non sono ben allineate con i tuoi obiettivi e il tuo approccio di vendita.

Guardare l’andamento delle tue connessioni può darti una buona idea del tipo di persone che rispondono positivamente ai tuoi messaggi automatici. Queste informazioni ti daranno un’idea migliore di come procedere.

Bilancio:

Prima di iniziare la tua campagna di marketing su LinkedIn, dovrai determinare un budget. Di solito, un budget più alto significa che i tuoi messaggi raggiungeranno più persone. Tuttavia, non devi spendere troppo per questo. In altre parole, prova a trovare una via di mezzo in cui la tua campagna ha abbastanza soldi dietro di essa ma non troppo da invadere le persone con i messaggi.

Messaggistica:

Non dovresti semplicemente inviare messaggi casuali ai tuoi potenziali clienti e sperare in una connessione. Il tuo processo di messaggistica deve avere un flusso naturale, come abbiamo spiegato sopra.

4.4 Come posso migliorare l’efficacia del mio bot di LinkedIn?

Ecco alcuni suggerimenti rapidi che ti aiuteranno a migliorare l’efficacia dei tuoi bot:

  • Avere un numero appropriato di messaggi.
  • Rendi la richiesta di connessione allettante e pertinente.
  • Assicurati che i messaggi siano naturali e non automatizzati. Per fare ciò, pensa a cosa diresti naturalmente a qualcuno in una richiesta di connessione e imitalo. Alla fine della giornata, LinkedIn è un social network e non c’è nulla di social in una relazione basata su messaggi automatici.
  • Assicurati che anche il messaggio di follow-up sia pertinente e allettante.
  • Assicurati che il bot funzioni correttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *