Migliori VPN per Linux Ubuntu

Best VPN for Linux Ubuntu 2021


NordVPN ExpressVPN Windscribe FREE VPN
NordVPN
www.nordvpn.com



NordVPN

Prezzo: $11.95 $3.39/mese
Server: più di 6000 in 111 paesi
Connessioni simultanee: 6
Giurisdizione: Panama
Pagamento: PayPal, AmazonPay, Cripto, Google Pay, Klarna
Torrenting: OK
Sblocca Netflix USA: Sì
Crittografia: IKEv2/IPSec, AES-256, OpenVPN, NordLynx
IP dedicato: $3.69/mese
Punteggio TrustPilot: 4,2/5
Rimborso: 30 giorni
Extra: Doppio VPN, Server offuscati
Recensione NordVPN
ExpressVPN
www.expressvpn.com



ExpressVPN

Prezzo: $12.95 $6.67/mese
Server: più di 3300 in 105 paesi
Connessioni simultanee: 8
Giurisdizione: Isole Vergini Britanniche
Pagamento: PayPal, Cripto, AliPay, Klarna,
Torrenting: OK
Sblocca Netflix USA: Sì
IP dedicato: Non fornito
Punteggio TrustPilot: 4,4/5
Rimborso: 30 giorni
Recensione ExpressVPN




Windscribe Gratis
www.windscribe.com



Windscribe

Prezzo: GRATUITO
Server: 11 paesi
Connessioni simultanee: Illimitate
Giurisdizione: Canada
Torrenting: OK
Sblocca lo streaming: Sì
Traffico: 10 GB gratuiti
Punteggio TrustPilot: 4,8/5
Velocità: Veloce






Linux Ubuntu, noto per la sua stabilità e sicurezza, è uno dei preferiti da sviluppatori, professionisti IT e utenti attenti alla privacy. Sebbene Ubuntu offra intrinsecamente solide funzioni di protezione e privacy, l’integrazione di una rete privata virtuale (VPN) ne eleva le capacità, offrendo maggiore sicurezza, anonimato e accesso a contenuti riservati. Tuttavia, trovare una VPN che si allinei perfettamente con l’architettura unica di Ubuntu e la filosofia dell’utente può essere difficile.

In questo articolo, ci addentriamo nel mondo delle VPN per scoprire le migliori opzioni per gli utenti di Linux Ubuntu. Una VPN di qualità superiore per Ubuntu non si limita a una forte crittografia e a funzioni per la privacy; deve anche offrire un’integrazione perfetta, un’interfaccia facile da usare e prestazioni affidabili su questo sistema operativo distinto. Se utilizzate Ubuntu per attività professionali, per uso personale o per entrambe le cose, la VPN giusta può rafforzare in modo significativo la vostra sicurezza e libertà online.

Vi guideremo attraverso una valutazione completa dei vari servizi VPN, considerando la loro compatibilità con Linux Ubuntu, la facilità di installazione e di utilizzo, le prestazioni e gli standard di sicurezza. Ci concentreremo sulle VPN che offrono un supporto dedicato a Ubuntu, assicurandovi di poter sfruttare l’intera gamma di funzionalità senza problemi di compatibilità.

Unitevi a noi nell’esplorazione e nel confronto delle migliori soluzioni VPN, con l’obiettivo di trovare l’abbinamento perfetto per la vostra configurazione Ubuntu. Questa guida è stata realizzata per aiutarvi a scegliere una VPN che non solo soddisfi le vostre esigenze di sicurezza e privacy, ma che migliori anche la vostra esperienza complessiva su Linux Ubuntu. Sia che stiate cercando di aggirare le geo-restrizioni, di proteggere le vostre attività online o semplicemente di ottenere una connessione internet più sicura, i nostri approfondimenti vi aiuteranno a fare una scelta consapevole. Intraprendiamo questo viaggio alla scoperta della migliore VPN per Linux Ubuntu, assicurandovi che il vostro mondo online sia sconfinato e sicuro.

1. Migliori VPN per Linux Ubuntu 2024

1.1 NordVPN – Migliore VPN per Linux Ubuntu

NordVPN Linux Ubuntu VPN

NordVPN offre un client VPN nativo per Linux e guide di configurazione dettagliate per tutti i dispositivi, che la rendono uno dei provider più grandi e affidabili per gli utenti Linux. La semplicità dell’interfaccia a riga di comando e la comoda funzione di autosuggest rendono NordVPN molto facile da usare e le fanno guadagnare un posto speciale nella nostra classifica come migliore VPN in assoluto.

Il protocollo predefinito per il client nativo è OpenVPN; tuttavia, altre configurazioni possono essere impostate manualmente se si seguono le guide dettagliate fornite sul sito ufficiale di NordVPN. Non dovreste incontrare alcun problema nel seguire queste guide approfondite, ma nel caso in cui doveste imbattervi in qualche problema, l’eccellente supporto live chat di NordVPN vi coprirà le spalle. Sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, quindi non esitate a contattarli.

Molti fornitori di VPN non includono le loro funzioni avanzate nei loro servizi per gli utenti Linux. Ma questo non è il caso di NordVPN. Non solo fornisce ai clienti Linux le stesse funzioni avanzate dei clienti Windows e Mac, ma offre loro anche una funzione esclusiva: NordLynx.

NordLynx combina il leggero protocollo VPN Wiregaurd con il sistema di Network Address Translation di NordVPN, progettato per garantire una maggiore velocità e allo stesso tempo proteggere la privacy.

NordVPN offre inoltre ai propri clienti una migliore protezione e un’esperienza di navigazione più veloce grazie alla suite di sicurezza CyberSec. Questa suite include funzioni avanzate come il kill switch automatico, la protezione da malware e il blocco degli annunci.

Il client nativo consente inoltre di accedere a una funzione di connessione rapida e di passare facilmente da un protocollo TCP a uno UDP.

Se state cercando di fare torrent in modo anonimo, NordVPN, con sede a Panama, è la scelta migliore per voi grazie ai suoi server Peer-to-peer veloci e alla rigorosa politica no-logs.

Sia che utilizziate il client nativo per Linux o le estensioni sicure del browser di NordVPN disponibili per Firefox e Chrome, potrete rimanere connessi ai server di NordVPN, che sono fino a 5480 e coprono 60 Paesi.

Le connessioni affidabili e veloci di NordVPN vi garantiranno un’esperienza soddisfacente e potrete godervi i vostri siti di streaming preferiti senza preoccuparvi delle restrizioni geografiche.

NordVPN consente inoltre di connettere fino a 6 dispositivi contemporaneamente e i suoi servizi vengono forniti con una garanzia di rimborso di 30 giorni, in modo che possiate provarli senza preoccupazioni.

Per quanto riguarda i prezzi, questo provider VPN costa 11,95 dollari al mese. Non lasciatevi però spaventare da questa cifra, perché potete risparmiare un sacco di soldi acquistando il piano annuale, che costa 59 dollari per il primo anno, o il piano biennale, che costa solo 89 dollari per i primi due anni.

Come installare NordVPN su Linux

Install NordVPN in Linux Ubuntu Terminal

  1. Scaricare il programma di installazione nordvpn-release_1.0.0_all.deb dal sito ufficiale di NordVPN, quindi aggiornare l’elenco dei pacchetti apt-get.
  2. Utilizzate il seguente comando (modificate “Path” a seconda di dove avete scaricato il file):

sudo dpkg -i /Path/nordvpn-release_1.0.0_all.deb

  1. Inserite la vostra password di root e attendete il completamento dell’installazione.
  2. Quindi, installate l’applicazione NordVPN dopo aver aggiornato l’elenco dei pacchetti. Ecco il comando per farlo:

sudo apt install nordvpn (o sudo apt-get install nordvpn)

  1. Accedere al proprio account digitando questo comando:

nordvpn login

  1. Infine, ecco come connettersi a un server:

nordvpn connect

Pro

  • Selettore di server online
  • Politica di assenza di log verificata
  • Connessioni molto veloci
  • Conveniente

Contro

  • L’applicazione per Ubuntu non ha un’interfaccia grafica

Recensione di NordVPN

NordVPN

1.2 ExpressVPN – VPN veloce per Linux

ExpressVPN Linux Ubuntu VPN

ExpressVPN è un’applicazione basata sulla riga di comando che vanta una serie di funzioni interessanti. Questo servizio è disponibile anche su Android e iOS o come estensione per browser come Firefox e Chrome su Linux.

Dopo l’installazione, potete connettervi automaticamente al server più vicino a voi utilizzando l’app CLI, oppure potete impostarla manualmente per connettervi a uno qualsiasi dei server presenti in 160 sedi di server VPN in 94 Paesi.

ExpressVPN è dotato anche di un interruttore di rete per Linux, che troverete attivato per impostazione predefinita e che vi avviserà ogni volta che la vostra VPN viene scollegata.

In caso di problemi di qualsiasi tipo, il servizio di assistenza 24 ore su 24 di ExpressVPN vi coprirà e potrete contare sull’assistenza via chat per ricevere consigli chiari.

ExpressVPN si è fatta un nome come la migliore VPN per Netflix e ha un track record perfetto per lo sblocco di siti web e app con restrizioni. Inoltre, il servizio è seriamente intenzionato a proteggere la vostra privacy e registrerà solo il minimo indispensabile per funzionare. Questo non include alcuna attività dell’utente e la loro trasparenza è stata supportata da verifiche indipendenti.

Un servizio di questa qualità, tuttavia, non è gratuito e le sue tariffe tendono a essere più costose di quelle dei suoi concorrenti. Il piano mensile costa 12,95 dollari al mese, mentre quello annuale costa 99,95 dollari all’anno. Esiste anche un piano di 6 mesi che costa 59,95 dollari.

ExpressVPN non prevede un periodo di prova gratuito, ma offre una garanzia di rimborso di 30 giorni per qualsiasi piano superiore a un mese.

Come installare l’app ExpressVPN su Linux

Install ExpressVPN in Linux Ubuntu Terminal

  1. Accedere al proprio account sul sito web di ExpressVPN.
  2. Nella pagina “Il mio account”, fare clic sul pulsante “Imposta su altri dispositivi”.
  3. In questa pagina, nella casella blu troverete il vostro codice di attivazione. Salvate il codice perché vi servirà in seguito.
  4. Fare clic sull’opzione Linux nel menu a sinistra della pagina.
  5. Ora troverete le opzioni per l’installazione di ExpressVPN in un menu a discesa. Scegliete Ubuntu 32 bit o Ubuntu 64 bit.
  6. Fate clic su “Download” e inizierà il download di un file .deb
  7. Avviare il terminale e navigare nella cartella in cui è salvato il file di installazione
  8. Installate il file eseguendo il seguente comando:

sudo dpkg -i [Nome file]

  1. Una volta completata l’installazione, accendete nuovamente il Terminale ed eseguite questo comando per attivare l’applicazione:

expressvpn activate [Codice di attivazione]

  1. L’applicazione è ora attivata insieme alle preferenze. Ora siete pronti per iniziare a utilizzare ExpressVPN!

Vantaggi

  • Ampia distribuzione dei server
  • Politica “No logs
  • Kill Switch

Contro

  • Abbastanza costoso
  • Non ha un’applicazione Ubuntu basata su GUI

Recensione di ExpressVPN

ExpressVPN

1.3 CyberGhost – VPN economica per Linux

CyberGhost Linux Ubuntu VPN

Come gli altri servizi VPN, CyberGhost offre solo un’applicazione a riga di comando senza interfaccia grafica. Siete liberi di usare questa VPN come volete, dal torrenting allo streaming e anche di cambiare la vostra posizione. Con il servizio di CyberGhost, non dovrete preoccuparvi che le vostre attività vengano registrate e potrete sentirvi al sicuro grazie alla forte funzione di crittografia e alla protezione dalle fughe di notizie.

CyberGhost opera con il protocollo OpenVPN e dispone di oltre 6.000 server distribuiti in 88 paesi del mondo. Questo garantisce all’utente connessioni veloci e affidabili che possono essere utilizzate su un massimo di sette dispositivi contemporaneamente. Le loro app sono disponibili per Windows, macOS, Linux, iOS e Android, e il loro supporto in live chat è attivo 24 ore su 24.

Se avete bisogno di aiuto, potete usufruire dell’assistenza 24/7 di CyberGhost, che vi garantisce di essere assistiti in qualsiasi momento.

Per quanto riguarda i prezzi, CyberGhost è un po’ costoso, proprio come ExpressVPN, poiché il piano mensile costa 12,99 dollari. I piani più grandi, però, sono più convenienti:

  • Il piano annuale costa 47,88 dollari all’anno
  • Il piano biennale costa 83,76 dollari ogni due anni
  • Il piano triennale (che prevede tre mesi aggiuntivi gratuiti) costa 87,75 dollari ogni tre anni

I piani di CyberGhost includono una prova gratuita di 1 giorno e una garanzia di rimborso di 45 giorni per provare i loro servizi senza rischi. Se avete ancora qualche dubbio, potete scorrere i feedback positivi lasciati dai clienti di CyberGhost.

Come installare l’app CyberGhost su Linux

Install CyberGhost in Linux Ubuntu Terminal

  1. Andate alla pagina di gestione dell’account di CyberGhost e accedete al vostro account
  2. Cliccare su “I miei dispositivi” e poi sull’opzione “Desktop”. Selezionare “Configura nuovo dispositivo” che si trova accanto a “CyberGhost VPN per Linux”
  3. Dopo aver fatto clic su “Configura nuovo dispositivo”, è possibile selezionare la distribuzione del server Linux in uso e quindi fare clic su “Scarica l’applicazione Linux”
  4. Attendere il download dell’applicazione. Nel frattempo, è possibile annotare il nome utente e la password di CyberGhost, poiché saranno necessari in seguito.
  5. Al termine del download del file di installazione, selezionare il file di setup e scegliere l’opzione Estrai qui per decomprimerlo. Siete liberi di rinominare il file se volete.
  6. Successivamente, aprite il vostro Terminale ed eseguite il seguente comando:

cd Desktop/CyberGhost (a seconda della cartella di download)

  1. Ora digitate quanto segue:

sudo bash install.sh

  1. Quindi, premere il pulsante “Invio”. Dopo aver premuto Invio, inserire la password sudo
  2. Se viene richiesto di installare Python 3 e OpenVPN, digitate “Y”
  3. Infine, dovrete inserire il nome utente e la password di CyberGhost. L’aspetto sarà il seguente:

Inserire il nome utente CyberGhost e premere [INVIO]:

Inserire la password di CyberGhost e premere [INVIO]:

  1. Una volta terminata l’installazione, sullo schermo apparirà il seguente messaggio: installazione completata. Ora, per accedere all’elenco completo dei comandi disponibili per l’applicazione CyberGhost Ubuntu, basta digitare CyberGhost VPN.

Vantaggi

  • Può connettere fino a sette dispositivi contemporaneamente
  • Politica rigorosa di assenza di log
  • Facile da usare

Contro

  • Nessun supporto per i router
  • Il piano mensile è un po’ costoso

Recensione di CyberGhost VPN

CyberGhost VPN

1.4 Surfshark – La migliore VPN Linux per molti dispositivi

Surfshark Linux Ubuntu VPN

Anche Surfshark è un’applicazione Linux a riga di comando, come gli altri servizi VPN di questa lista. Il numero di dispositivi che potete collegare a questa VPN è illimitato. Potrete inoltre godere di un’esperienza di navigazione priva di annunci e malware grazie alle funzionalità di blocco degli annunci e di protezione dai malware fornite dalla funzione CleanWeb di Surfshark. Questo provider VPN può essere utilizzato anche in modalità di offuscamento, facendo passare la connessione per il normale traffico di navigazione.

D’altra parte, non tutte le funzioni VPN sono disponibili per gli utenti Linux; questo include funzioni come lo split-tunneling. Questo potrebbe deludere alcuni utenti Linux, ma sfortunatamente, sono stati tagliati fuori sotto questo aspetto.

I server di Surfshark sono attualmente distribuiti in 60 Paesi e sono in continua espansione. Il servizio assicura ai suoi clienti che nessuna delle loro attività online viene tracciata, grazie alla sua politica di assenza di log. Tuttavia, queste affermazioni non sono ancora state verificate.

Detto questo, Surfshark si distingue dalla massa per avere uno dei piani più economici sul mercato, che scende a 2,49 dollari al mese per il piano biennale. Un costo così basso è senza precedenti per questo tipo di servizi, soprattutto per l’alta qualità offerta da Surfshark. Tenete presente che l’abbonamento mensile è alla pari con ExpressVPN e co in termini di prezzi, poiché costa 12,95 dollari al mese.

Come installare Surfshark su Linux

Install SurfShark in Linux Ubuntu Terminal

  1. Scaricare il programma di installazione dopo essersi iscritti a Surfshark.
  2. Una volta scaricato il programma di installazione, aprire il terminale.
  3. Eseguite il seguente comando sul terminale (naturalmente, dovete usare il percorso effettivo invece di “Path”):

sudo apt-get install Path/[Nome del file]

  1. Infine, terminate l’installazione di Surfshark con il seguente comando:

sudo apt-get install surfshark-vpn

  1. La vostra VPN Linux è ora attiva e funzionante e pronta a partire!

Vantaggi

  • Può avere un numero infinito di connessioni simultanee
  • Eccellente sicurezza e protezione della privacy
  • Elevata velocità di connessione
  • Prezzi bassi per abbonamenti prolungati

Contro

  • Non tutte le funzioni disponibili sulle applicazioni di altre piattaforme sono disponibili anche per Linux.

Surfshark

1.5 ProtonVPN – Migliore VPN gratuita per Linux Ubuntu

ProtonVPN Free Linux Ubuntu VPN

ProtonVPN offre ai suoi utenti un piano gratuito con dati illimitati. Questo servizio è noto per la sua sicurezza di alto livello e per le sue prestazioni veloci. Lo strumento a riga di comando dedicato a Linux funziona perfettamente su un’ampia gamma di distribuzioni, come SUSE, Fedora, Debian, Ubuntu, Centos e Linux Mint.

La versione gratuita di questa VPN ha solo tre server situati in Giappone, Stati Uniti e Paesi Bassi. Ma il lato positivo è che ProtonVPN funziona bene con Netflix gratuitamente, cosa che non è molto comune.

L’azienda non supporta una politica di zero log, in quanto tiene traccia di alcune informazioni come gli indirizzi IP dei suoi clienti. Ciononostante, ProtonVPN è abbastanza trasparente e affidabile, come si può vedere nella pagina della sua politica sulla privacy, scritta in modo molto chiaro.

Un’altra grande caratteristica di questa VPN è la sua crittografia AES-256, oltre alla velocità ragionevole delle sue connessioni per i computer Linux. Senza contare che ha un kill switch integrato, cosa non comune nelle VPN CLI per Linux.

I vantaggi

  • Applicazione basata su CLI per Ubuntu
  • Larghezza di banda illimitata
  • Kill switch integrato per i client Linux

Contro

  • Solo tre server disponibili per la versione gratuita
  • Il servizio tiene traccia dei dati degli utenti

ProtonVPN

2. Utilizzare una VPN su Ubuntu – FAQ

2.1 Perché ho bisogno di una VPN per Ubuntu?

La VPN per Ubuntu ha la stessa funzione che ha per qualsiasi sistema operativo. In sintesi, una VPN vi aiuta a:

  • Nascondere il vostro indirizzo IP in modo che i siti web che visitate non lo vedano e quindi le vostre attività non vengano tracciate su Internet.
  • Nascondere le vostre attività al vostro provider Internet (ISP). Tuttavia, sapranno che siete connessi a un server VPN.
  • Nascondete i vostri dati all’ISP perché saranno criptati tra il server VPN e il vostro PC
  • Nascondete le vostre tracce anche al governo (a meno che non stiano indagando attivamente su di voi)
  • Rimanete protetti quando vi connettete a un hotspot Wi-Fi pubblico grazie alla crittografia utilizzata nella connessione con una VPN
  • Guardate i vostri programmi preferiti su servizi come Netflix o BBC iPlayer, che altrimenti potrebbero essere bloccati.
  • Torrent di tutto ciò che volete senza subire alcuna conseguenza

È quindi logico che qualsiasi utente di Ubuntu sia interessato alle numerose utilità della VPN!

2.2 Cosa rende la migliore VPN per Linux?

Quando si considerano le cose da cercare in un servizio VPN, la prima cosa che viene in mente è che il servizio deve includere client Linux nativi. Altrimenti, non potrà essere utilizzato sulla vostra distribuzione Linux preferita. Un’altra qualità della vita da ricercare è la disponibilità del servizio VPN sulle app per dispositivi mobili, per essere sicuri di essere sempre protetti anche quando si è in viaggio.

Un buon servizio VPN dovrebbe anche coprire un’ampia area geografica e avere server da tutto il mondo, in modo che possiate collegarvi al server più vicino a voi e godere di velocità di connessione elevate.

Un’altra cosa da tenere d’occhio è la trasparenza della politica di log del servizio VPN e se conserva i dati degli utenti sui propri server, con lo scopo che sta alla base di questa registrazione.

Anche il kill switch automatico è una caratteristica importante da ricercare in un servizio VPN. Le disconnessioni dai server VPN remoti sono possibili come in qualsiasi servizio di rete. Un kill switch che blocca automaticamente i dati in uscita in questo caso significa che la vostra privacy rimarrà al sicuro e i vostri dati non saranno inviati tramite una connessione non crittografata.

È inoltre fondamentale che il servizio abbia un supporto di chat attivo e sempre disponibile per aiutare i clienti, sia che il supporto sia offline che online.

Infine, l’offerta di tutti i vantaggi sopra menzionati dovrebbe essere accompagnata da tariffe accessibili e piani a più livelli che diano all’acquirente la possibilità di provare il servizio prima di impegnarsi a lungo termine.

Tutti i servizi sopra citati sono in grado di soddisfare tutte queste esigenze, quindi assicuratevi di controllarli tutti prima di prendere una decisione.

2.3 È possibile utilizzare una VPN gratuita con Ubuntu?

Come regola generale, le VPN gratuite non sono consigliate, e questo vale anche per Ubuntu. Per cominciare, sono pochissime le applicazioni VPN gratuite realizzate per Ubuntu. E i server VPN gratuiti che possono essere configurati manualmente sono ancora meno, e non c’è da fidarsi.

Le VPN gratuite potrebbero violare la vostra privacy, inserire annunci indesiderati e raccogliere i vostri dati per venderli a terzi. Inoltre, hanno limitazioni per quanto riguarda il tetto di dati e la larghezza di banda e potrebbero persino essere utilizzate per diffondere malware.

ProtonVPN, l’unica VPN gratuita di questo elenco, può essere considerata un’eccezione alla regola, poiché offre una larghezza di banda illimitata e l’azienda è piuttosto rinomata in questo campo.

Detto questo, c’è un problema: il servizio tiene traccia di alcuni dati dell’utente. In altre parole, se tenete davvero alla vostra privacy, ed è per questo che probabilmente state cercando un servizio VPN, vi consiglio di controllare le altre opzioni, come NordVPN, che hanno una politica di assenza di log.

Pagare per una VPN affidabile è molto più sicuro ed è quello che vi consigliamo.

2.4 Qual è la migliore app VPN open source per Ubuntu?

Tutti i servizi VPN che abbiamo elencato sopra offrono le proprie applicazioni native per Ubuntu e vengono forniti già configurati e impostati con tutti i server e le funzioni dell’applicazione del servizio.

Ma se volete configurare manualmente la vostra VPN, potete dare un’occhiata a una delle migliori app VPN di terze parti che elenchiamo di seguito:

  • OpenVPN – utilizza l’omonimo protocollo, disponibile per il download dal repository ufficiale.
  • AnyConnect – un’altra VPN di terze parti sviluppata da Cisco
  • Network Manager – una VPN integrata in Ubuntu, che supporta diversi protocolli.
  • OpenConnect – un client VPN SSL utilizzato da molte aziende

We earn commissions using affiliate links.


14 Privacy Tools You Should Have

Learn how to stay safe online in this free 34-page eBook.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto