Migliori VPN per la Cina Febbraio 2024

Best VPN for China

Navigare nel paesaggio digitale cinese: Trovare la migliore VPN

Nell’era digitale di oggi, Internet è un villaggio globale. Tuttavia, in Cina, questo villaggio ha un proprio insieme di regole. Il Great Firewall of China, come è comunemente noto, impone una rigida censura su Internet, limitando l’accesso a numerosi siti e servizi facilmente disponibili in altre parti del mondo. È qui che entrano in gioco le reti private virtuali (VPN), che sono strumenti fondamentali per consentire ai cittadini e ai viaggiatori in Cina di accedere a Internet senza restrizioni.

Capire la necessità di una VPN in Cina

Per gli espatriati, i viaggiatori e persino i residenti locali, le restrizioni possono essere più che un semplice inconveniente. L’accesso a servizi essenziali come Google, Facebook e WhatsApp, che sono fondamentali nella maggior parte del mondo, è limitato in Cina. Questo divario digitale non solo influisce sulla connettività sociale, ma ostacola anche l’accesso a informazioni e servizi vitali. L’uso di una VPN in Cina non riguarda solo l’accesso all’intrattenimento, ma anche la garanzia di un libero flusso di informazioni e il mantenimento di canali di comunicazione essenziali.

Scegliere la VPN giusta per la Cina

Tuttavia, non tutte le VPN sono uguali, soprattutto quando si tratta di aggirare la sofisticata tecnologia di censura del Great Firewall. La VPN ideale per la Cina deve offrire una combinazione di solide funzioni di sicurezza, connettività affidabile, velocità elevate e, soprattutto, la capacità di superare costantemente le restrizioni di Internet in Cina. In questo articolo, approfondiremo le migliori VPN che soddisfano questi criteri, aiutandovi a rimanere connessi e sicuri nel regno digitale della Cina.

Questa introduzione pone le basi per discutere le opzioni VPN specifiche, sottolineando le sfide uniche poste dalla censura di Internet in Cina.

1. Migliori VPN per la Cina in Febbraio 2024

1.1 NordVPN – La migliore VPN per la Cina in assoluto

nordvpn china vpn

NordVPN offre diverse caratteristiche che la rendono una valida scelta VPN per gli utenti in Cina, nonostante alcune limitazioni:

Pro

  1. Ampia rete di server: Con oltre 5.000 server in 60 Paesi, NordVPN offre ampie possibilità di connessione a un server al di fuori della Cina, fondamentale per aggirare le restrizioni internet locali.

  2. Doppia VPN e Split Tunneling: Queste funzioni aumentano la sicurezza. Double VPN instrada il traffico attraverso due server VPN, mentre Split Tunneling consente di scegliere quali applicazioni utilizzano la VPN e quali no.

  3. Anonimato con The Onion Router: L’integrazione con The Onion Router (TOR) offre un ulteriore livello di anonimato, utile in un Paese con una stretta sorveglianza di Internet.

  4. Indirizzo IP statico privato: Può essere utile per aggirare costantemente la censura di Internet e ridurre la probabilità di essere bloccati.

  5. Capacità di streaming: La capacità di sbloccare i principali servizi di streaming come Netflix, Hulu, Prime Video e BBC iPlayer è un vantaggio significativo, soprattutto in una regione in cui molti di questi servizi sono solitamente inaccessibili.

  6. Crittografia di livello industriale: NordVPN utilizza la crittografia 256-AES, garantendo una solida sicurezza per proteggere i dati e le attività online.

Contro

  1. Supporto limitato per i torrent: Solo un numero selezionato di server supporta il torrenting, il che può rappresentare uno svantaggio per gli utenti interessati a questa funzione.

  2. Velocità incoerenti: La velocità variabile dei server può essere un problema, soprattutto in un Paese in cui l’uso della VPN è necessario e potrebbe già avere un impatto sulla velocità di Internet.

  3. Configurazione manuale dell’app iOS: Questo requisito potrebbe essere scomodo per gli utenti che preferiscono installazioni semplici e veloci.

Ulteriori considerazioni

  • Esperienza utente: Le applicazioni per PC e dispositivi mobili sono generalmente facili da usare e dotate di numerose funzioni utili.

  • Torrenting e streaming: Mentre il torrenting è limitato, i servizi di streaming come Netflix e Disney funzionano bene con NordVPN.

  • Accesso in Cina: NordVPN offre un dominio alternativo per scaricare le sue app, poiché il sito principale potrebbe essere bloccato in Cina.

  • Caratteristiche aggiuntive: Sono disponibili funzioni come lo split tunneling e il kill switch, anche se alcune, come l’adblocker, potrebbero non essere ancora del tutto affidabili.

  • Privacy e sicurezza: La politica di assenza di log assicura che l’attività dell’utente non venga registrata e che le comunicazioni con l’assistenza clienti siano crittografate in modo sicuro.

Conclusioni

La solida rete di server di NordVPN, le forti caratteristiche di privacy e sicurezza e la capacità di sbloccare i servizi di streaming la rendono una buona opzione per gli utenti in Cina. Tuttavia, i potenziali utenti dovrebbero essere consapevoli delle limitazioni relative al supporto dei torrent, alla velocità variabile dei server e alla necessità di configurazione manuale sui dispositivi iOS. La fornitura di tutorial dettagliati e di metodi di accesso alternativi dimostra l’impegno di NordVPN nel supportare gli utenti di regioni restrittive come la Cina.

Recensione di NordVPN

NordVPN

1.2 Surfshark VPN – La migliore VPN economica per la Cina

Surfshark china vpn

Surfshark presenta diversi vantaggi come VPN per gli utenti in Cina, il che la rende una scelta valida per superare la severa censura di Internet del Paese:

  1. Dispositivi illimitati e connessioni simultanee: Una delle maggiori attrattive di Surfshark è la possibilità di connettere un numero illimitato di dispositivi contemporaneamente. Questa caratteristica è particolarmente utile in Cina, dove più dispositivi possono richiedere una protezione VPN a causa delle rigide restrizioni di Internet.

  2. Supporto di Shadowsocks: Surfshark supporta Shadowsocks, un proxy progettato per aggirare la censura su Internet. È particolarmente efficace in Cina, in quanto consente agli utenti di aggirare il Great Firewall e di accedere ai contenuti bloccati.

  3. Modalità NoBorder: Progettata specificamente per le regioni con una forte censura su Internet, la modalità NoBorder si attiva automaticamente quando rileva le restrizioni regionali. Fornisce l’accesso a server appositamente ottimizzati per garantire una connettività affidabile in Cina.

  4. Connessione MultiHop: Questa funzione instrada la connessione a Internet attraverso due server VPN anziché uno, offrendo un ulteriore livello di sicurezza. Sebbene sia particolarmente utile per gli utenti cinesi preoccupati per la privacy, vale la pena notare che questa funzione non è disponibile sui dispositivi mobili.

  5. Funzioni di sicurezza avanzate: Surfshark utilizza la crittografia AES-256-GCM, garantendo un elevato livello di sicurezza per le vostre attività online. La politica di assenza di log e i server solo RAM migliorano la privacy, poiché i dati non vengono memorizzati in modo permanente e vengono ripuliti al riavvio dei server.

  6. Accesso a contenuti globali: Con Surfshark, gli utenti cinesi possono accedere a un’ampia gamma di contenuti internazionali, tra cui l’enorme libreria di Netflix, che potrebbe essere limitata nella regione a causa del geo-blocking.

  La migliore VPN di New York

Tuttavia, ci sono alcune limitazioni da considerare:

  • Server P2P inaffidabili: Gli utenti potrebbero riscontrare incongruenze nelle connessioni peer-to-peer, il che potrebbe essere uno svantaggio per coloro che si affidano a questa funzione.
  • Mancanza di indirizzi IP privati: Surfshark non offre indirizzi IP dedicati, che alcuni utenti potrebbero preferire per alcune attività online.
  • Assenza di split-tunneling su iOS: L’app per iOS manca di split-tunneling, una funzione che consente a specifiche app di bypassare la VPN.

Nel complesso, la combinazione di connessioni illimitate, capacità di aggirare la censura, solide misure di sicurezza e accesso a contenuti internazionali fanno di Surfshark una valida scelta VPN per gli utenti in Cina, nonostante alcune limitazioni.

Surfshark

1.3 Windscribe

Windscribe Free VPN

Windscribe si distingue come una valida opzione VPN per gli utenti in Cina per diversi motivi:

Pro

  1. Ottimizzato per le connessioni P2P: L’ottimizzazione di Windscribe per le connessioni peer-to-peer, come ad esempio i torrent, la rende una valida scelta per gli utenti impegnati nella condivisione di file.

  2. Piano di livello gratuito: La disponibilità di un piano di livello gratuito consente agli utenti di accedere a molte funzionalità premium senza costi, rendendolo accessibile agli utenti in prova o con un budget limitato.

  3. Localizzatore VPN dedicato: Questa funzione è particolarmente utile per lo streaming, in quanto ottimizza le connessioni per servizi come Netflix e Hulu, migliorando la capacità dell’utente di aggirare le restrizioni geografiche.

  4. Applicazioni versatili: Windscribe offre estensioni per browser e applicazioni per dispositivi mobili facili da usare e versatili, per offrire un’esperienza coerente e semplificata su diversi dispositivi.

  5. Crittografia avanzata: L’uso del cifrario AES-256 con autenticazione SHA512 e crittografia TLS 1.2 garantisce un elevato livello di sicurezza in tutte le applicazioni.

Contro

  1. Mancanza di controlli di sicurezza periodici: L’assenza di controlli di sicurezza esterni periodici potrebbe essere un problema per gli utenti che danno priorità a credenziali di sicurezza trasparenti e verificate.

  2. Assenza di IP dedicati: Senza opzioni IP dedicate, gli utenti potrebbero non avere indirizzi IP coerenti, che possono essere necessari per alcune attività online.

  3. Rete di server limitata: Con un numero inferiore di server rispetto ad alcuni concorrenti, potrebbero esserci problemi di carico dei server e di velocità di connessione, soprattutto nelle aree ad alta domanda.

Caratteristiche speciali vantaggiose per la Cina

  • Protocolli VPN speciali: Protocolli come Stealth e Websocket Stealth sono fondamentali in Cina per aggirare le severe misure di censura. Questi protocolli utilizzano server di offuscamento per mascherare il traffico VPN, rendendo più facile aggirare il Great Firewall.

  • Limite di dati sul piano gratuito: Il piano gratuito ha un limite di dati di 1 o 2 GB, a seconda della piattaforma di iscrizione, adatto a un uso occasionale o di prova.

  • Iscrizione rispettosa della privacy: La possibilità di registrarsi solo con un nome utente e una password, con l’e-mail opzionale, migliora la privacy degli utenti.

  • Interfaccia utente unificata: Le applicazioni mobile e desktop condividono un’interfaccia utente simile, che semplifica l’esperienza dell’utente e facilita la navigazione tra le funzioni della VPN.

  • Funzionalità aggiuntive nell’estensione del browser: L’estensione del browser include un blocco degli annunci e un blocco dei tracker, aggiungendo un ulteriore livello di privacy e sicurezza all’esperienza di navigazione.

Conclusioni

La combinazione di ottimizzazione del P2P, un livello gratuito con ampie funzionalità, protocolli specializzati per aggirare la censura in Cina e solide misure di sicurezza fanno di Windscribe una solida scelta VPN per gli utenti in Cina. Tuttavia, le limitazioni relative all’assenza di IP dedicati e a una rete di server più piccola dovrebbero essere prese in considerazione in base alle esigenze e ai modelli di utilizzo individuali.

Windscribe

1.4 ExpressVPN – La più veloce VPN per la Cina

expressvpn china vpn

ExpressVPN è una buona scelta VPN per gli utenti in Cina per diversi motivi:

  1. Ampia rete di server: Con oltre 3000 server in 95 Paesi, ExpressVPN offre un’ampia gamma di opzioni per aggirare la censura su Internet, particolarmente utile in un Paese come la Cina, dove le restrizioni su Internet sono molto severe.

  2. Efficace nel bypassare la censura: ExpressVPN ha una solida esperienza nel superare la censura in paesi come la Cina, consentendo agli utenti di accedere a contenuti limitati e di mantenere la libertà di Internet.

  3. Configurazione facile da usare: La VPN offre configurazioni facili da usare, compresa l’impostazione a livello di router. Questa caratteristica è vantaggiosa per gli utenti che desiderano proteggere tutti i dispositivi collegati alla rete domestica.

  4. Split-Tunneling avanzato: Questa funzione consente agli utenti di scegliere quale parte del traffico passa attraverso la VPN e quale accede direttamente a Internet. È particolarmente utile per mantenere l’accesso ai servizi locali mentre si naviga su contenuti internazionali.

  5. Verifiche indipendenti dei server: Il fatto che i server di ExpressVPN siano sottoposti a controlli indipendenti aggiunge un ulteriore livello di fiducia per quanto riguarda le misure di sicurezza e privacy.

  6. Velocità elevate: ExpressVPN offre velocità impressionanti, soprattutto in Paesi come la Cina e gli Emirati Arabi Uniti, dove le restrizioni di Internet possono spesso rallentare le connessioni VPN.

  7. Ampio supporto per le piattaforme: La VPN supporta un’ampia varietà di piattaforme, comprese le console per videogiochi e i router più vecchi, garantendo la protezione di qualsiasi dispositivo.

  8. Sicurezza robusta: Grazie alla crittografia AES-256-GCM e all’autenticazione HMAC, ExpressVPN garantisce una forte sicurezza, proteggendo i dati degli utenti da intercettazioni o hacking.

  9. Opzioni di accesso innovative: La possibilità di utilizzare un login basato su un codice segreto o un codice alfanumerico di 20 cifre offre un ulteriore livello di sicurezza e può interessare gli utenti che privilegiano l’anonimato.

  10. Applicazioni versatili: Le applicazioni desktop e mobile di ExpressVPN, insieme all’estensione per browser, offrono una serie di funzionalità come una dashboard personalizzabile, l’etichettatura dei server preferiti e persino il tunneling dell’intera rete di un computer attraverso la VPN senza bisogno di un client desktop.

Tuttavia, ci sono alcuni svantaggi da considerare:

  • Costo: ExpressVPN è più costoso rispetto a molti concorrenti, il che potrebbe essere un fattore per gli utenti attenti al budget.
  • Split-Tunneling limitato su macOS: al momento, non è disponibile una funzione di split-tunneling sull’app per macOS.
  • Disponibilità dell’app mobile: L’applicazione mobile non è disponibile in molte regioni, il che potrebbe essere un limite per alcuni utenti.

Nel complesso, per gli utenti cinesi, i punti di forza di ExpressVPN nell’aggirare la censura, le solide funzioni di sicurezza e l’ampio supporto della piattaforma ne fanno un candidato forte, nonostante il costo più elevato e alcune limitazioni specifiche della piattaforma.

Recensione di ExpressVPN

ExpressVPN

1.5 PureVPN – VPN per la Cina con molte località

PureVPN china vpn

PureVPN è una valida scelta VPN per gli utenti in Cina per diversi motivi:

  1. Ampia rete di server: Con oltre 6.500 server in 140 paesi, PureVPN offre una delle reti di server più grandi del settore VPN. Questa vasta copertura globale è vantaggiosa per gli utenti in Cina, in quanto fornisce numerose opzioni per aggirare le restrizioni locali e accedere ai contenuti globali.

  2. Efficace in Cina: I server di PureVPN sono noti per funzionare bene nella Cina continentale, un fattore critico data la rigida censura di Internet del Paese. Ciò la rende un’opzione affidabile per gli utenti cinesi che devono accedere a siti e servizi bloccati.

  3. Forti caratteristiche di sicurezza: PureVPN impiega la crittografia AES-256, che è lo standard di riferimento per la sicurezza delle VPN. Inoltre, supporta diversi protocolli VPN, tra cui L2TP, IPsec, IKEv2, OpenVPN (UDP e TCP) e SoftEther, offrendo agli utenti flessibilità e una solida sicurezza.

  4. Revisione KPMG: Il fatto che i server di PureVPN siano regolarmente controllati da KPMG ne aumenta la credibilità e l’affidabilità, soprattutto in termini di privacy e sicurezza.

  5. Applicazione desktop facile da usare: L’applicazione desktop è ricca di utility e consente agli utenti di gestire la propria esperienza VPN senza dover visitare il sito web ufficiale. Funzionalità come l’invio di ticket di assistenza dall’app aumentano la comodità.

  6. Modalità diverse per varie esigenze: PureVPN offre diverse modalità per usi diversi, come una modalità di streaming per velocità più elevate con una minore sicurezza e una modalità “Internet Freedom” ideale per aggirare le severe leggi di censura come quelle in Cina.

  7. Supporta 10 dispositivi: Grazie al supporto per un massimo di 10 dispositivi, PureVPN è adatto a singoli o famiglie che desiderano proteggere più dispositivi contemporaneamente.

  8. Opzione di prova: Gli utenti possono provare il servizio di PureVPN per una settimana al costo minimo di 0,99 dollari, un modo poco rischioso per i nuovi utenti cinesi di valutarne l’efficacia.

  CyberGhost VPN recensione Febbraio 2024

Tuttavia, ci sono alcuni svantaggi da considerare:

  • Costi aggiuntivi per alcune funzioni: Alcune funzioni hanno un costo aggiuntivo, che potrebbe non essere ideale per tutti gli utenti.
  • Velocità variabile: La velocità può essere più lenta nelle località con meno server, il che potrebbe influire sulle prestazioni in alcune regioni.
  • Problemi di privacy in passato: PureVPN ha avuto in passato problemi di privacy, che potrebbero preoccupare alcuni utenti nonostante i miglioramenti.

In sintesi, la vasta rete di server di PureVPN, l’efficacia in Cina, le solide funzioni di sicurezza e l’applicazione desktop di facile utilizzo ne fanno una buona opzione VPN per gli utenti in Cina, soprattutto per coloro che vogliono superare la rigida censura di Internet e mantenere la privacy e la sicurezza online.

Recensione di PureVPN

PureVPN

2. Cosa fare se una VPN non funziona in Cina?

Se il problema è che la vostra VPN non funziona in Cina, ecco alcuni passi che potete fare per cercare di risolvere il problema:

  1. Cambiare server: Spesso, il semplice passaggio a un server diverso nell’app VPN può risolvere i problemi di connettività. Cercate server ottimizzati per l’uso in Cina o nelle regioni vicine.

  2. Aggiornate l’app VPN: Assicuratevi che la vostra app VPN sia aggiornata. I fornitori di VPN aggiornano frequentemente il loro software per risolvere i problemi di connettività, soprattutto nei Paesi in cui vigono normative Internet molto rigide come la Cina.

  3. Provate un protocollo VPN diverso: La maggior parte delle VPN offre diversi protocolli (come OpenVPN, L2TP, IKEv2, ecc.). Alcuni protocolli possono funzionare meglio di altri in Cina a causa del modo in cui crittografano i dati e gestiscono le connessioni.

  4. Utilizzate un server “stealth” o “offuscato”: Alcuni fornitori di VPN offrono server “stealth” o “offuscati”, progettati per aggirare l’ispezione profonda dei pacchetti (DPI) utilizzata dai firewall cinesi per bloccare il traffico VPN.

  5. Contattare l’assistenza clienti: Rivolgetevi all’assistenza clienti della vostra VPN per ottenere consigli. Potrebbero avere raccomandazioni specifiche per gli utenti in Cina.

  6. Controllare i blocchi governativi: Il governo cinese aggiorna spesso i propri firewall per bloccare i servizi VPN. È possibile che la VPN che state utilizzando sia stata bloccata di recente.

  7. Cercate una VPN specializzata per la Cina: Alcuni fornitori di VPN sono specializzati nella fornitura di servizi che funzionano in Cina. Queste VPN spesso dispongono di funzioni aggiuntive per superare le restrizioni di Internet in Cina.

  8. Evitate le ore di punta: A volte i problemi delle VPN in Cina sono dovuti alla congestione della rete. Cercare di connettersi in orari non di punta potrebbe dare risultati migliori.

  9. Controllare le restrizioni locali su Internet: In alcune aree o su determinate reti (come quelle aziendali o degli hotel), potrebbero essere in vigore ulteriori restrizioni.

  10. Utilizzare metodi alternativi: Se le VPN non funzionano, prendete in considerazione altri metodi come Shadowsocks o l’utilizzo di un browser Tor, che però presentano complessità e rischi propri.

Ricordate che, sebbene l’uso di una VPN in Cina per accedere a contenuti bloccati sia comune, è importante essere consapevoli delle leggi e dei regolamenti locali sull’uso di Internet. Utilizzate sempre le VPN in modo responsabile ed etico.

3. Domande frequenti sulle VPN in Cina

3.1 Le VPN sono legali in Cina?

Questa è la domanda più frequente che riceviamo. Lo status legale delle VPN in Cina ha una definizione ambigua. In passato c’è stato un giro di vite sulle VPN, ma non è stato ancora condiviso alcun commento ufficiale sull’utilizzo.

All’inizio del 2019, la Cina ha iniziato a comminare multe per l’utilizzo delle VPN, il che è una sorpresa per un Paese in cui oltre il 30% degli utenti di Internet si affida alle VPN. Sono stati lanciati una serie di segnali contrastanti e non sono ancora state fornite istruzioni chiare sul suo utilizzo.

3.2 Cos’è il Great Firewall?

Il governo cinese regolamenta Internet a livello nazionale attraverso una combinazione di leggi e tecnologie gestite dalla CAC (Cyberspace Administration of China). Blocca le fonti di informazione straniere, soprattutto i media, le riviste e le piattaforme online come Facebook, Twitter, Google e Wikipedia. Oltre all’uso della tecnologia, esiste una polizia dedicata a Internet, composta da oltre 50.000 persone incaricate di far rispettare le leggi.

Il Great Firewall si basa su diverse misure e tattiche di rete, come il divieto di accesso agli intervalli IP, lo spoofing DNS, il filtraggio degli URL, la contraffazione dei pacchetti e gli attacchi man-in-the-middle.

3.3 Come fanno le VPN a bypassare il Great Firewall?

Le VPN nascondono essenzialmente i dati e la posizione. Vengono crittografati dall’applicazione VPN mentre lasciano il vostro dispositivo e il Firewall non riesce a trovare nulla di significativo nei dati decifrati durante la trasmissione.

Tutti i messaggi, le chat, le e-mail e altre informazioni vengono crittografate prima di lasciare il dispositivo. Trattandosi di dati casuali in trasmissione, il Great Firewall non ha idea di cosa venga inviato dal vostro computer. I dati, a loro volta, vengono inviati a un server VPN situato in un Paese terzo, che funge da intermediario e che appare come destinazione al Firewall. Successivamente, i dati vengono inviati alla destinazione originale, dove dovrebbero essere. Poi il destinatario rispedisce i dati avanti e indietro come richiesto. In questo modo, quando si cerca di trasmettere un video da YouTube, che normalmente sarebbe bloccato dal Firewall. Utilizzando una VPN non accadrebbe, poiché il meccanismo di censura non leggerebbe i dati, che apparirebbero come normale traffico Internet.

3.4 Quali siti sono bloccati in Cina?

In totale, oltre 8.000 siti web sono bloccati in Cina dal Great Firewall. L’elenco non è esaustivo e aumenta di pari passo con l’inclusione di centinaia di applicazioni mobili. Alcuni di quelli più popolari sono:

Siti web Categoria
Wikipedia Enciclopedia
Twitter, Facebook, Instagram Media sociali
Pinterest, Imgur, Flickr Condivisione di immagini
Netflix, Hulu, Prime Video Contenuti OTT
WhatsApp, Discord, Viber, Telegram Messaggistica
Vimeo, YouTube, Twitch Condivisione video e streaming
Dropbox, OneDrive Condivisione di file
The Guardian, BBC, Hong Kong Free Press, WION, Medium Media di notizie
Google, Bing, DuckDuckGo Motori di ricerca

Da notare che alcuni siti sono bloccati in alcune regioni, mentre sono accessibili in altre. La censura è in pieno svolgimento durante i festival e gli eventi di rilevanza nazionale, e spesso porta a un divieto generalizzato di applicazioni e siti web precedentemente consentiti.

3.5 Devo lasciare la mia VPN sempre attiva?

Questa è una decisione che spetta a voi. Una VPN vi fornisce un’identità mascherata online, oltre a fornire l’accesso alla parte censurata del web. In un Paese come la Cina, dove le restrizioni su Internet sono dilaganti, non è una cattiva idea lasciare la VPN sempre attiva.

Tuttavia, potrebbero esserci casi in cui diventa più un ostacolo che una comodità; è qui che si pone il limite. Un server VPN rallenta o non funziona correttamente con determinate applicazioni o siti. È meglio spegnerlo in quei momenti.

3.6 Quali sono i migliori protocolli VPN?

Il miglior protocollo VPN disponibile è configurato per impostazione predefinita. È possibile accedere alle impostazioni per modificarle manualmente.

  • OpenVPN
  • IPsec
  • IKEv2
  • WireGuard
  • SSTP

Alcuni protocolli sono spesso vietati temporaneamente o permanentemente in diverse province. Potete verificarlo collegandovi a un server diverso prima di passare alle impostazioni per la modifica del protocollo.

  La migliore VPN per HBO Max

3.7 Come utilizzare una VPN in Cina?

Utilizzare una VPN in Cina è facile, poiché le moderne app configurano tutto per voi. Basta premere un interruttore sull’app VPN per attivare/disattivare la connessione ai loro server sicuri. Ecco come configurare una VPN.

  • Iscrivetevi a una delle VPN che abbiamo menzionato sopra. È sempre possibile utilizzare la versione di prova con garanzia di rimborso.
  • Installate l’app del servizio VPN sul vostro dispositivo e inserite le vostre credenziali di accesso.
  • Selezionate un server al di fuori della Cina, ma situato in un Paese vicino. Vi consigliamo un server in Asia, che vi aiuterà a ridurre al minimo i ritardi nella connessione, favorendo lo streaming di Netflix e altri servizi.
  • Toccate o fate clic sul pulsante di connessione per attivare la connessione VPN. Ora tutto il traffico Internet verrà instradato attraverso una connessione sicura e crittografata.

3.8 Posso accedere a Google Play Store in Cina?

Il Play Store, insieme ad altri servizi di Google, è vietato in Cina. Nessuna app può essere scaricata dal Play Store, nemmeno la vostra app VPN. Quindi, se state visitando la Cina, è meglio scaricare tutte le vostre app prima di atterrare nel Paese dell’Asia orientale. Se non altro, assicuratevi di caricare la vostra app VPN per accedere al Play Store.

In altri casi, quando si è già nel Paese, l’altro modo è quello di ottenere gli APK attraverso siti web di terze parti. In questo caso si aggiunge il rischio di virus e malware. È un rischio che bisogna essere pronti a correre.

3.9 Come si accede all’app store iOS in Cina?

La buona notizia è che l’app store iOS di Apple è consentito in Cina nel rispetto delle leggi sulla censura. Non aspettatevi che le app VPN siano presenti, poiché la Cina sta dando un giro di vite alle applicazioni anti-censura. Di recente Apple ha rimosso oltre 30.000 app in conformità con la nuova normativa cinese.

Il modo per accedere alle app vietate su iOS è cambiare la regione dell’account Apple in un altro Paese. Per farlo, però, è necessario effettuare un pagamento con un metodo nativo di quel Paese. È possibile aggirare questo problema acquistando una carta regalo del rispettivo Paese e utilizzandola come pagamento per gli acquisti sull’app store.

3.10 Come aggirare il Great Firewall senza una VPN?

Le VPN sono ideali per tutte le esigenze di utilizzo di Internet, ma a volte non sono necessarie. In generale, la navigazione e il controllo delle e-mail non giustificano affatto l’attivazione di un’app VPN. È possibile utilizzarle per un uso sporadico del web senza preoccuparsi della privacy.

  • Tor
    The Onion Router, abbreviato in Tor, è un relay di rete crittografato che rende anonime le vostre attività su Internet per aggirare le leggi sulla censura e i blocchi. Offre un browser Tor gratuito, disponibile per tutte le principali piattaforme.
  • Lanterna
    Un altro strumento proxy anti-censura si basa su una rete peer-to-peer per aggirare le restrizioni locali. È possibile scaricare l’app sia per cellulari che per desktop.

3.11 Posso utilizzare una VPN gratuita in Cina?

L’utilizzo di una VPN completamente gratuita comporta una serie di rischi. Alcune VPN prodotte in Cina, come TurboVPN, possono essere soggette a monitoraggio da parte delle autorità. Inoltre, il limite delle funzioni viene raggiunto molto rapidamente.

È possibile utilizzare Windscribe e Hotspot Shield, che offrono funzioni premium con un limite massimo di dati, oltre il quale sono disponibili piani di abbonamento.

3.12 Posso accedere ai social media tramite VPN senza essere monitorato?

Ciò che passa attraverso una VPN sarà anonimo e non rilevabile, il che significa che il firewall non sarà in grado di impedirvi di accedere ai siti di social media vietati. Questo, tuttavia, non garantisce l’ampio monitoraggio messo in atto dalle autorità su tutti i siti di social media. Pubblicare qualsiasi tipo di contenuto contrario alle leggi cinesi può mettervi nei guai con le autorità. Assicuratevi di mantenere tutte le vostre comunicazioni personali all’interno del tunnel VPN sicuro.

3.13 Il server VPN deve essere necessariamente in Cina?

Ospitare un server in Cina significa aderire alle leggi del Paese. Con le intrusive normative che richiedono l’accesso a tutti i registri, questo vanifica lo scopo principale di una VPN. Tutti i principali servizi VPN non hanno un server in Cina e sono intelligentemente dislocati nelle vicine Hong Kong e Filippine, dove il Great Firewall non è in vigore. Collegatevi a uno qualsiasi dei server vicini per garantire la massima velocità e il minimo ritardo.

3.14 La Cina bloccherà tutte le VPN?

Sulla carta, la Cina ha smentito tutte le voci di un divieto generalizzato delle VPN, nonostante le varie notizie riportate dai media. Le autorità hanno adottato misure costanti per l’inserimento nella lista nera di intervalli IP, server DNS e server proxy di diversi server VPN, che hanno affermato il contrario. La rimozione degli strumenti anti-censura non infonde fiducia nella dichiarazione ufficiale. I server VPN vengono banditi di tanto in tanto, quindi è fondamentale avere un server di backup tra i preferiti per le esigenze improvvise.

3.15 Quali sono i migliori Paesi per i server VPN da utilizzare in Cina?

Come regola generale, tutti i Paesi che circondano la Cina e che sono geograficamente vicini forniscono la migliore connessione VPN con ritardi o lag minimi. Collegandovi a un determinato Paese, otterrete anche l’accesso a Netflix, Hulu e ad altre librerie OTT disponibili nella regione. Potete cercare i server in questi Paesi:

  • Honk Kong
  • Corea del Sud
  • Singapore
  • Taiwan
  • Filippine
  • Malesia

3.16 Posso guardare Netflix tramite VPN?

Lo streaming di Netflix e di altri OTT è più facile di quanto ci si aspetti. I servizi VPN offrono fino a 30 librerie Netflix senza alcun costo aggiuntivo. Prima di sottoscrivere un abbonamento, è necessario verificare il numero di librerie offerte dal servizio VPN. Attualmente, l’Irlanda ha il maggior numero di titoli disponibili su Netflix, seguita da vicino dalla Malesia.

VPN Service
NordVPN
www.nordvpn.com



NordVPN
Review
Price: $11.95 $3.71/month
Servers: 5500+ in 59 countries
Simultaneous connections: 6
Jurisdiction: Panama
Payment: PayPal, AmazonPay, Crypto, Google Pay, Klarna
Torrenting: OK
Unblocks US Netflix: Yes
Dedicated IP: $70/yr
TrustPilot Score: 4,7/5
Money-back: 30 days
Extra: Double VPN, Obfuscated servers
Visit NordVPN »
ExpressVPN
www.expressvpn.com



ExpressVPN
Review
Price: $12.95 $8.32/month
Servers: 3300+ in 94 countries
Simultaneous connections: 5
Jurisdiction: British Virgin Islands
Payment: PayPal, Crypto, AliPay, Klarna,
Torrenting: OK
Unblocks US Netflix: Yes
Dedicated IP: Not provided
TrustPilot Score: 4,7/5
Money-back: 30 days
Visit ExpressVPN »
CyberGhost
www.cyberghostvpn.com



CyberGhost
Review
Price: $11.99 $2.25/month
Servers: 6600+ in 89 coutrines
Simultaneous connections: 7
Jurisdiction: Romania
Payment: PayPal, Crypto
Torrenting: OK
Unblocks US Netflix: Yes
Dedicated IP: $51/yr
TrustPilot Score: 4,8/5
Money-back: 45 days
Visit CyberGhost »
Surfshark
www.surfshark.com



Surfshark
Price: $11.95 $2.49/month
Servers: 3200+ in 65 coutrines
Simultaneous connections: Unlimited
Jurisdiction: British Virgin Islands
Payment: PayPal, Crypto, Google Pay, Amazon Pay
Torrenting: OK
Unblocks US Netflix: Yes
Dedicated IP: Not provided
TrustPilot Score: 4,3/5
Money-back: 30 days
Visit Surfshark »
PureVPN
www.purevpn.com



PureVPN
Review
Price: $9.60 $3.33/month
Servers: 6500+ in 140 coutrines
Simultaneous connections: 10
Jurisdiction: Hong Kong
Payment: PayPal, Credit Cards
Torrenting: OK
Unblocks US Netflix: Yes
Dedicated IP: $35.88/yr
TrustPilot Score: 4,7/5
Money-back: 31 days
Visit PureVPN »


Learn how to stay safe online in this free 34-page eBook.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *